Perché mettere uno specchio Montessori neonato

Cari genitori, oggi vogliamo parlare di uno strumento magico che può trasformare la cameretta dei vostri piccoli in un mondo di scoperta e crescita: lo “Specchio Montessori“. Questo non è solo uno specchio, ma una finestra speciale che apre le porte a un viaggio di autoscoperta e apprendimento per i vostri bambini.

Lo “Specchio Montessori” è molto più di un complemento d’arredo carino; è un compagno di crescita che offre innumerevoli vantaggi per lo sviluppo dei vostri piccoli. Posizionato a bassa altezza, questo specchio invita i bambini a esplorare il loro riflesso e l’ambiente circostante in modo autonomo. Ma quali sono le vere magie che uno “Specchio Montessori” può portare nella vita quotidiana?
specchio montessori con sbarra

Innanzitutto, incoraggia l’autonomia. A una bassa altezza, è facilmente accessibile ai bambini, incoraggiandoli a osservare se stessi, i loro movimenti e le loro espressioni facciali. Questo momento di auto-osservazione stimola l’autocoscienza e contribuisce allo sviluppo delle loro abilità motorie.

Misure di sicurezza per specchi

Se hai un bambino, non ci saranno problemi di sicurezza con uno specchio Montessori, ma ricorda che questo è un materiale Montessori che il tuo piccolo utilizzerà per anni, quindi è importante che lo specchio che scegli sia a prova di bambino.

specchio montessori per bambini

E per “a prova di bambino” intendo uno specchio infrangibile Montessori. Che se il bambino lo colpisce accidentalmente o si scontra con esso, non si frantuma; gli specchi acrilici sono una buona opzione.

È anche importante che lo specchio Montessori sia ben fissato al muro, che non possa staccarsi e cadere addosso al tuo bambino se ci si appende. Può sembrare ovvio ma vale la pena ricordarlo.

specchio montessori

I vantaggi dello specchio Montessoriano

  • Stimola il tracciamento visivo e la coordinazione dei movimenti. Il bambino si guarda allo specchio e reagisce. Fino a 18 mesi non si riconosce, ma stabilisce connessioni tra il movimento del suo corpo e ciò che vede allo specchio.
  • Promuove la libertà di movimento (come il metodo Pikler). È un’attività pensata per far trascorrere del tempo al bambino in movimento, migliorando la coordinazione, conoscendo il proprio corpo e persino migliorando il tono muscolare (con attività a testa in giù, ad esempio)
  • Incoraggia la concentrazione e il gioco indipendente. Il bambino non ha bisogno di un adulto per divertirsi e può trascorrere lunghi periodi di tempo guardando il suo riflesso nello specchio Montessori. Se, inoltre, si aggiungono all’attività i cellulari o una palestrina Montessori, di fronte a nuovi stimoli, la concentrazione del bambino aumenta.
  • Regala del tempo libero ai genitori con bambini. Trattandosi di un’attività così divertente per il bambino, i genitori possono lasciarlo sdraiato sul tappetino da gioco, davanti allo specchio, con la tranquillità che il bambino sia al sicuro e calmo mentre porta a termine alcune attività in sospeso (lavare i piatti, mettere via i vestiti, scrivendo della posta…)
  • Porta gioia e distrazione al bambino. I bambini non possono muoversi o gattonare, il che richiede più ingegno per fornire un ambiente ricco di stimoli che fornisca distrazione e felicità. Lo specchio Montessori dà quel plus che manca a molti giocattoli o materiali. È una porta verso un’altra dimensione per il bambino che, davanti al suo riflesso, si guarda e sorride.

Tipi di specchio Montessori neonato

Ci sono diversi tipi di specchi che puoi usare, tutto dipende da quanti anni ha il tuo piccolo.

Uno specchio con una barra è l’opzione migliore quando si investe in uno specchio Montessori. Ma davvero qualsiasi specchio, sicuro per i bambini e fissato al muro, andrà bene.

Gli specchi in acrilico sono ideali per i bambini più piccoli (non si rompono) e gli specchi in vetro si usano solo con i bambini che già coordinano i loro movimenti e non si appoggiano allo specchio.

Specchio Montessori con barra

Quando il tuo bambino è in grado di gattonare, andrà allo specchio. Ecco perché vedrai che gli specchi Montessori hanno una barra, in modo che i bambini possano appoggiarsi e alzarsi in piedi.

specchio montessoriano

Stimolano il movimento motorio grossolano e la posizione eretta, proprio come i triangolo Pikler, con la differenza che con lo specchio il tuo piccolo può vedere che il bambino dall’altra parte della sbarra si comporta come lui e capirà causa ed effetto di le sue azioni, i propri movimenti.

vedi la migliore offerta
Specchio Montessori in legno naturale 100x60cm (metacrilato infrangibile)
  • Legno di pino massiccio naturale
  • Specchio in metacrilato di 5 mm di spessore (infrangibile)
  • Barra regolabile in 3 altezze
Specchio Montessori in legno naturale Bianco 100x60cm (metacrilato infrangibile)
  • Legno di pino massiccio naturale
  • Specchio in metacrilato di 5 mm di spessore (infrangibile)
  • Barra regolabile in 3 altezze

Specchio per bambini in acrilico

A circa 18 mesi tuo figlio capisce già come funziona lo specchio e capisce che chi ha di fronte non è un altro bambino, ma il suo stesso riflesso. A questo punto, potresti considerare di sostituire lo specchio grande con uno più piccolo, mostrando solo la metà superiore del corpo, ad esempio, perché lo scopo non è più la stimolazione visiva.

L’obiettivo dello specchio Montessori, in questa nuova fase, è che il tuo piccolo svolga le attività della vita quotidiana e diventi autonomo.

Il tuo piccolo deve vedere il suo riflesso per pettinarsi i capelli, asciugarsi il viso dopo averlo lavato o vedere come gli stanno i vestiti che ha indossato.

Perché c’è sempre uno specchio in una stanza Montessori?

Uno specchio Montessori è un segno distintivo di qualsiasi cameretta Montessori e lungi dall’essere solo un ornamento stravagante, ha uno scopo che si estende per tutto il periodo della mente assorbente del bambino.

Infatti ha più di un obiettivo, perché quello che si ottiene con esso varia a seconda dei periodi sensibili. Ma in ogni fase dello sviluppo, lo specchio è uno strumento di supporto alla maturazione visiva, motoria e cognitiva.

Gli psicologi infantili credono che i bambini non si riconoscano allo specchio fino all’età di 18 mesi, ma guardarsi allo specchio è un allenamento per il loro cervello.

Il tuo piccolo si guarda allo specchio e vede un altro bambino che fa movimenti identici. Da adulti non possiamo sapere o capire cosa prova il nostro bambino quando vede se stesso riflesso (o vede riflesso te o altri membri della famiglia) ma ovviamente non c’è dubbio che sia un modo interessante per scoprire e studiare il mondo che ti circonda.

Dove posizionare lo specchio Montessori?

Uno degli obiettivi principali dello specchio Montessori, soprattutto durante i primi mesi di vita, è favorire il movimento.

Lo specchio Montessori va posizionato in uno spazio separato dal letto, se possibile, in un’area predisposta per le attività, una zona che ha un tappeto neonato Montessori o un materassino Montessori dove lasciare il bambino.

In una stanza Montessori gli spazi devono essere delimitati in base alla loro funzione, per favorire un senso di ordine nel bambino.

Lo specchio viene posizionato orizzontalmente accanto a un tappetino per gattonare o da gioco, seguendo la linea del pavimento, in modo da occupare l’intero campo visivo del bambino.

Se non hai molto spazio, i vantaggi di avere uno specchio Montessori nella stanza superano gli svantaggi di metterlo in un’area non esclusivamente per le attività.

Quindi di fronte alla situazione che se non metto lo specchio accanto al letto non posso metterlo da nessuna parte, la scelta è chiara: posizionarlo accanto al letto.

Importante
Controlla che lo specchio non stimoli eccessivamente il tuo piccolo vedendosi riflesso nello specchio e disturbando il suo sonno.

In ogni caso, non è necessario che lo specchio sia nemmeno nella stanza del bambino. Posizionalo dove ti è più comodo, dove pensi che lo utilizzerai di più (ad esempio, in un angolo del soggiorno).

Quanto dovrebbe essere grande uno specchio Montessori?

Almeno durante il primo anno di vita è importante che il tuo piccolo si veda allo specchio a figura intera. Lo specchio che metti nella stanza deve essere grande, circa 60 cm di altezza x 1 metro di larghezza (almeno).

Come utilizzare lo specchio Montessori?

Metti un tappetino per gattonare o un tappetino da gioco accanto allo specchio. La protezione che metti in modo che il tuo piccolo non sia direttamente a terra, che non sia troppo morbida, poiché può rendere difficili alcuni esercizi di forza.

Sdraiato davanti allo specchio, il tuo piccolo ha una prospettiva aperta dell’intera stanza e man mano che la sua vista migliora, usa lo specchio Montessori per studiare tutti gli angoli, gli oggetti e i mobili della cameretta. Riconosce anche il tuo viso specchiato (o quello di altri membri della famiglia) e può osservarne i movimenti.

Dai 3 mesi in poi, lascia dei materiali di presa vicino al tuo piccolo (palline, sonagli, anelli di legno, dentifricio…) poiché stimolano il movimento.

Metti il tuo bambino a pancia in giù, davanti allo specchio Montessori, vedrai che si alza con le braccia e alza la testa per continuare a guardare il proprio riflesso.

Questa attività sviluppa la forza muscolare del braccio e del collo, di cui avrai bisogno in seguito per poterti sedere e muoverti.

Specchio Montessori a cosa serve?

1. Promuove l’autostima e la consapevolezza di sé: Utilizzando uno specchio Montessori, i bambini possono osservare il proprio corpo e il proprio riflesso, permettendo loro di sviluppare una maggiore consapevolezza di se stessi e del proprio ambiente. Inoltre, potendo vedere se stessi, i bambini possono sentirsi più sicuri e fiduciosi nelle proprie capacità.
2. Sviluppo cognitivo: utilizzando uno specchio Montessori, i bambini possono sviluppare importanti capacità cognitive, come la percezione visiva e spaziale. Osservando il proprio corpo e l’ambiente circostante riflessi allo specchio, i bambini possono imparare a riconoscere modelli e forme, oltre a sviluppare la memoria e la capacità di attenzione.
3. Sviluppo del linguaggio: utilizzando uno specchio Montessori, i bambini possono praticare il linguaggio e la comunicazione. Descrivendo ciò che vedono allo specchio, i bambini possono imparare nuove parole e sviluppare la capacità di esprimersi verbalmente.
4. Incoraggia l’indipendenza: utilizzando uno specchio Montessori, i bambini possono imparare a fare cose da soli, come pettinarsi o vestirsi. Osservando il proprio riflesso e il proprio ambiente, i bambini possono sviluppare competenze per prendersi cura di se stessi e diventare più indipendenti.
5. Incoraggia la calma e il relax: utilizzando uno specchio Montessori, i bambini possono provare una sensazione di calma e relax. Osservando il proprio riflesso e il proprio ambiente, i bambini possono imparare a regolare le proprie emozioni e sentirsi più tranquilli.

Condividi questo post con chi è interessato 😉…

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00