Cos’è il metodo Emmi Pikler o libera circolazione?

Chi era Emmi Pickler?

Emmi Pikler era un pediatra austro-ungarico formatosi a Vienna. Aveva una visione molto diversa dei bambini rispetto a quando si è laureata (negli anni ’30).

Il dottor Pikler vedeva i bambini non come esseri inferiori o inutili, ma come esseri con un grande potenziale (attivi, competenti e capaci di prendere iniziative da soli).

Nel 1946 gli viene affidata la responsabilità di gestire un “vivaio” a Budapest (oggi Istituto Pikler) e lì inizia a mettere in pratica i suoi principi.

Per lei c’erano 2 pilastri fondamentali nell’educazione:

  • Relazioni basate sul rispetto (tra adulto e bambino)
  • Il naturale sviluppo dello sviluppo motorio dei bambini

La dott.ssa Pikler ha dimostrato che era possibile prevenire i danni dell’istituzionalizzazione dei bambini mettendo da parte le pratiche tradizionali di cura comune negli istituti e applicando ciò che aveva appreso dalle sue esperienze con le famiglie.

Ha applicato il suo approccio personale e ha creato un ambiente basato sul rapporto gentile e rispettoso tra caregiver e bambini; prendersi cura di loro calorosamente e dare loro tenerezza era fondamentale per avere l’opportunità di crescere sani e felici.

Ha anche creato spazi per sviluppare il sistema motorio di questi bambini, a un ritmo naturale, consentendo libertà di movimento e gioco ininterrotto.

Da quella visione nacque (almeno all’epoca) un metodo innovativo, originale e rivoluzionario.

Il metodo Emmi Pikler continua ad essere applicato oggi nelle case e nelle scuole. Perché è una forma di educazione che permette al bambino di essere libero di svolgere un’attività autonoma seguendo i propri desideri e interessi (non quelli degli adulti).

La conseguenza è che il bambino acquista più fiducia in se stesso e cresce più felice e più sano, sia fisicamente che mentalmente.

Puoi saperne di più leggendo il libro che la dott.ssa Emmi Pikler ha scritto dal titolo “Moving in Freedom”

Su cosa si basa il metodo Emmi Pikler?

Il metodo Emmi Pikler si basa su 4 valori

  1. Il valore dell’attività motoria indipendente (capacità motorie libere)
  2. Il valore delle relazioni affettive (tatto e rispetto verso il bambino)
  3. Il valore di favorire la consapevolezza del bambino (di sé e del suo ambiente)
  4. Il valore della buona salute fisica (come base dello sviluppo psichico)
giochi bambini pikler

L’approccio di Pikler ti dà l’opportunità di offrire al tuo piccolo qualcosa che è gravemente trascurato nella nostra società: concedergli tempo e spazio per sviluppare i suoi movimenti e giocare senza interferire con il gioco auto-iniziato (il gioco che ne deriva).

Momenti di affetto vengono offerti nei momenti di cura fisica (cambio del pannolino, cibo, bagno, ora di andare a letto…).

Sono momenti che a volte, per via dei ritmi di vita che conduciamo, vengono fatti di fretta. Tuttavia, per il dottor Pikler quelli sono i momenti in cui puoi entrare in contatto con il tuo piccolo, ottenere la sua fiducia e collaborazione e conoscerlo meglio per stabilire un rapporto più profondo con lui.

Cosa consiglia il metodo Emmi Pikler per le attività quotidiane?

  • Rallenta (il ragazzo, se hai fretta, se ne accorge)
  • Dedica tutta la tua attenzione a tuo figlio (non serve andare piano se la tua testa è altrove)
  • Svolgere le cure “con tuo figlio” non “per tuo figlio” (collaborare con lui dalla nascita)
  • Informa il tuo piccolo di quello che hai intenzione di fare, aspetta che il suo corpo si rilassi e risponda alla tua richiesta.
  • Usa un tono di voce dolce e rispettoso (non dare ordini come un sergente)
  • Coinvolgi tuo figlio nelle attività e non distrarlo con i giocattoli (per lui collaborare sarà lo stesso o più divertente che giocare)
  • Lascia il tempo al piccolo di esprimere i suoi interessi e dagli spazio per realizzarli da solo (anche se ha bisogno di supervisione)

Quest’ultimo punto mi porta a parlare dello sviluppo delle capacità motorie (l’altro grande pilastro del metodo Emmi Pikler).

Come e quando un bambino può svilupparsi a livello motorio?

Un bambino può svilupparsi a livello motorio quando il caregiver (di solito i genitori) fa un passo indietro e gli permette di trascorrere del tempo da solo “a fare le sue cose”.

Tuo figlio vorrà fare le cose da solo e potrebbe non essere pronto a farlo in sicurezza. In quel caso, non si tratta di vietare, ma di lasciarlo fare in sicurezza e sotto sorveglianza (senza essergli addosso), il che non è la stessa cosa che con l’aiuto.

L’approccio di Pikler, così come altre moderne filosofie dell’educazione e dell’educazione (ad esempio il metodo Montessori), si basa sulla neuroscienza.

Grazie alle scoperte scientifiche degli ultimi anni, sappiamo che nei primi 3 anni di vita dei bambini, il cervello cresce fino all’80% delle dimensioni che avrà in età adulta.

E che i piccoli sviluppino una moltitudine di connessioni neuronali chiamate sinapsi (a 3 anni i bambini hanno 2 volte più sinapsi che nella vita adulta).

Il cervello lavora a piena velocità per apprendere la lingua, i modelli di comunicazione, i sistemi comportamentali, le regole sociali, l’immagine di sé, la coordinazione fisica e molto altro.

Nota: la dott.ssa Emmi Pikler ha affermato che il movimento è la prima lingua del cervello.

L’approccio del metodo Emmi Pikler aiuta lo sviluppo motorio naturale, il gioco autodiretto, la fiducia, l’indipendenza e la personalità.

Come applicare il metodo Emmi Pikler per lo sviluppo motorio?

giochi metodo pikler

Nella sua ricerca sullo sviluppo motorio lordo, la dott.ssa Emmi Pikler ha scoperto che i bambini sani hanno una bussola interna che consente loro di svilupparsi senza un aiuto esterno.

I genitori devono fidarsi di quella conoscenza innata e dare al loro piccolo lo spazio e il tempo per muoversi ed esplorare come e quando possono.

Nel caso dei bambini è importante lasciarli per terra (su una coperta o un tappeto neonato Montessori). Man mano che i loro cervelli maturano, imparano a girarsi, sedersi o camminare… da soli.

È così, al punto che mettere un bambino in una posizione in cui non è in grado di porsi significa sottoporre i suoi muscoli e le sue ossa a una forza ea uno stress che non sono pronti a sopportare.

Suggerimento: se lasci il tuo piccolo su una coperta da attività, non è necessario intrattenerlo o “stimolarlo”.

L’ambiente fornisce gli stimoli necessari (ombre, rumori, luci…) per sviluppare le loro sinapsi cerebrali. Non annoiarsi.

Man mano che il bambino cresce, puoi creare uno spazio di libera mobilità per lo sviluppo motorio autonomo, basato sull metodo Emmi Pikler.

Ci sono diversi mobili Pikler per creare un ambiente stimolante che supporti il ​​tuo bambino nello sviluppo motorio.

Dal triangolo Pikler, cubo di Pikler, palestrina Montessori di arrampicata Pikler, secchielli Pikler, rampe e scivoli Pikler, tavola Curve Pikler, alle torri di apprendimento.

I mobili Pikler sono progettati per incoraggiare neonati e bambini piccoli ad acquisire sicurezza, stabilità e forza. Sempre al tuo ritmo.

La maggior parte di questi giocattoli Pikler può essere utilizzata in tenera età. Da 6 mesi a 4-5 anni.

Che cosa state aspettando? Prima puoi creare uno spazio Pikler per il tuo piccolo, meglio è 😉

E puoi acquistare i mobile Montessori e Pikler online.

Condividi questo post con chi è interessato 😉…

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00