Cos’è un angolo lettura Montessori? Quello che devi sapere

Il metodo Montessori segue un processo per insegnare ai bambini a leggere, attraverso la familiarizzazione con i suoni delle lettere e la loro ortografia in un angolo lettura Montessori.

Ma prima che il cervello del tuo piccolo maturi abbastanza per imparare a leggere e scrivere, è necessario stabilire l’abitudine alla lettura.

L’abitudine alla lettura ha poco o nulla a che fare con il processo di apprendimento della lettura. Un bambino può imparare a leggere e tuttavia non avere alcun interesse per i libri.

La stragrande maggioranza dei genitori desidera trasmettere ai propri piccoli l’amore per la lettura. Il metodo Montessori aiuta a raggiungere questo obiettivo.

Come?

Creazione di un angolo lettura Montessori.

Con l’angolo lettura, quello che ottieni è che tuo figlio ha i libri a portata di mano in qualsiasi momento e, soprattutto, che li percepisce come un altro giocattolo con cui divertirsi.

Il che mi porta a rispondere alla domanda su cosa sia un angolo lettura Montessori.

Potremmo descriverlo come uno spazio in cui il bambino può accedere ai libri, senza impedimenti o aiuto da parte di un adulto, per divertirsi leggendo in modo rilassato e confortevole.

Come dovrebbe essere un angolo lettura Montessori?

Qualsiasi spazio Montessori dovrebbe essere uno spazio piacevole che invita il bambino a giocare e imparare, favorisce la concentrazione e la tranquillità, e con tutti i materiali ordinati, visibili e accessibili.

Lo spazio di lettura creerà un legame emotivo tra il tuo piccolo e le storie dei libri, che lo aiuteranno a sviluppare il linguaggio.

Come dovrebbe essere quello angolo lettura Montessori perfetto per il tuo piccolo?

1. Illuminazione

Sembra buon senso ma il primo punto da tenere in considerazione è l’illuminazione nell’angolo lettura. Lo spazio in cui il tuo piccolo si siede per leggere dovrebbe avere luce naturale (se possibile).

La luce naturale è molto migliore per gli occhi e la sensazione è più piacevole.

A volte la luce naturale non è sufficiente, in quei casi, o nei casi in cui non è possibile avere luce naturale, bisogna posizionare una luce ausiliaria per illuminare la zona dove il bambino leggerà (tavolo, sedia, teepee, tappetino, tappeto… ).

Con una lampadina bianca e con un orientamento che eviti le ombre sul libro.

2. Libri

I libri devono essere visibili e accessibili. Sai già che l’importante è che il tuo piccolo possa svolgere questa attività ogni volta che ne ha voglia, senza dover chiedere il permesso a un adulto o aiuto per ottenere i libri.

Ti consiglio di utilizzare gli scaffali Montessori, appositamente progettati per ottenere uno spazio adatto al bambino. Esistono diversi tipi di libreria Montessoriana, scegli tu quella più adatta alle tue esigenze (spazio, decorazione, gusti…).

3. Posto a sedere

Non puoi aspettarti che il tuo piccolo passi il tempo a leggere o voglia leggere se non si sente a suo agio nello spazio di lettura. Il bambino deve stare comodo, seduto su una sedia, poltrona, divano…

Nel caso in cui desideri creare uno spazio di lettura sul pavimento, il tuo piccolo deve essere isolato dal freddo del pavimento. Per questo, puoi usare tappeti, stuoie e cuscini. Insomma, uno spazio morbido che invita al relax.

4. Colore

Il colore è importante in un angolo lettura Montessori. Per seguire il metodo, si consiglia di dipingere gli spazi con colori chiari.

I colori chiari aiutano a rilassarsi e concentrarsi. Ma anche, nel caso dell’angolo lettura, è fondamentale, poiché i colori scuri o sgargianti “mangiano la luce”. E nel primo punto ho già detto che l’illuminazione è fondamentale.

5. Ordine

Gli spazi ordinati hanno un effetto positivo sulla mente. Come gli spazi disordinati, hanno l’effetto opposto. Pertanto, se vuoi che lo spazio lettura fornisca al tuo piccolo quell’angolo di pace e tranquillità in cui possa concentrarsi, cerca di non accumulare troppi oggetti, accessori o mobili decorativi.

Lascia che ci siano meno stimoli possibili in modo che la mente di tuo figlio abbia “spazio” per pensare e riflettere.

6. Attraente

Crea uno spazio di lettura in cui il tuo piccolo si senta felice. Un angolo appetitoso e attraente per incoraggiare a trascorrere molto tempo tra i libri. I più piccoli amano gli angoli magici e segreti.

La sensazione di privacy li collega alle storie. Ecco perché ci sono molti genitori che creano angoli di lettura all’interno di tepee o capanne di tela.

Perché è importante un angolo lettura Montessori?

Un angolo lettura per bambini è uno spazio di comfort, creatività, riflessione e immaginazione. Uno spazio che offre 3 vantaggi molto importanti.

  • Incoraggia il tuo piccolo a familiarizzare con i libri e l’amore per la lettura
  • Fagli percepire i libri come un gioco, un’attività divertente, non un obbligo.
  • Stimola il cervello del bambino (immaginazione, linguaggio, memoria, concentrazione…)

Come creare lo angolo lettura Montessori

La prima cosa che devi fare è chiederti, cosa dovrebbe avere l’angolo lettura affinché il mio piccolo si senta bene? Che spazio ho per crearlo?

Non preoccuparti del budget, perché non è necessario disporre di mobili di lusso, ma raccogliere gli elementi necessari per invitare il tuo piccolo a leggere con calma e a lungo.

Se decidi di mettere l’angolo lettura nella stanza di tuo figlio, tieni presente che, sebbene i libri debbano essere visti come un giocattolo dal bambino, non devono essere mescolati con i giocattoli.

Il tempo di leggere è giocare a leggere. Il momento di giocare con i giocattoli non è quello di leggere libri. Ecco perché l’angolo lettura è il cosiddetto “angolo lettura”. Nessun angolo giochi o angolo di giocattoli e libri 😉

Ecco alcune idee per creare quell’oasi intellettuale in ogni stanza.

Teepee come angolo lettura

I bambini cercano spazi dove rilassarsi e stare con se stessi. I tepee per bambini sono una risorsa molto utile nelle stanze Montessori, poiché hanno molti usi.

Il tuo piccolo può giocare all’interno del tenda teepee, fare un pisolino o sedersi per trascorrere un po’ di tempo tranquillo leggendo storie.

Se le tepee non sono di gradimento del tuo bambino, esistono altri tipi di cabine in tessuto che possono essere utilizzate anche per creare quello spazio magico in cui i più piccoli possono vivere le avventure di cui leggono.

Tappeti per l’angolo lettura

Per spazi più leggeri, invece di un teepee o di una capanna, puoi posizionare un tappeto accanto alla libreria.

Il tappeto deve essere morbido e piacevole al tatto. Se aggiungi qualche cuscino, il tuo piccolo sarà lussuoso.

Cuscini e tappetini per l’angolo lettura

Cuscini o tappetini giganti sono un’altra opzione per creare l’angolo lettura. Questa scelta consentirà al tuo piccolo di sedersi o distendersi in tutta comodità.

I più piccoli adorano stare sul pavimento, quindi sia i tappeti che i cuscini sono sempre un successo.

Angolo lettura posti a sedere

Non ti piace che il tuo piccolo legga sul pavimento? Puoi decidere di creare un angolo lettura con sedie, poltroncine o puff.

Sia la sedia Montessori, che la poltrona o il puff devono essere comodi. Se il tuo piccolo non riesce a sostenere bene la testa e la schiena, si stancherà più velocemente perché non si sentirà a suo agio.

Le sedie da lettura per i più piccoli sono un’opzione divertente. Non c’è niente che piaccia di più ai piccoli che sedersi su mobili simili a quelli dei loro genitori. Se mio padre o mia madre leggono sul divano, lo faccio anch’io.

I puff sono uno dei posti preferiti dai bambini. Sono morbidissimi, si adattano al corpo ed essendo leggeri, i più piccoli possono muoverli a loro piacimento.

Tavolo e sedie

La mancanza di spazio limita il tipo di decorazione. Per questo i tavoli con sedie o scrivanie sono una delle scelte dei genitori che vogliono creare spazi versatili.

Questo tipo di mobili Montessori può far parte dell’angolo lettura o uno spazio in cui il tuo piccolo può giocare con tavolo luminosi Montessori o fare lavoretti.

In questo senso, le torri di apprendimento convertibili svolgono la stessa funzione.

Hai uno strumento per il tuo piccolo per partecipare alle attività in cucina in modo indipendente o condiviso con la famiglia.

E allo stesso tempo, la torre può diventare una scrivania dove il tuo piccolo può sedersi per leggere, giocare, mangiare o fare lavoretti.

Tavolo curvo Pikler

Se segui il metodo Pikler, saprai già cos’è un tavola curvo Montessori e l’infinità di usi che gli si possono dare. Come seduta per un angolo lettura è una di queste.

Nessun prodotto trovato.

Girandolo può essere utilizzato anche come tavolino per appoggiare e leggere libri.

Dove conservare i libri in un angolo lettura Montessori

Un altro problema che devi menzionare, a parte il tipo di seduta che avrà l’angolo lettura del tuo piccolo, e indipendentemente dalle dimensioni della stanza in cui lo collochi, non può mancare uno scaffale Montessori per posizionare i libri per bambini.

Non è necessario che tu metta tutti i libri. In effetti, l’ideale è ruotarli. Lascia i preferiti del tuo piccolo sempre a portata di mano e cambia quelli che legge meno con gli altri che hai salvato.

Questo darà a tuo figlio l’opportunità di scoprire letture diverse e non lo sommergerà con infiniti libri ammucchiati in libreria.

Per conservare i libri che non sono sullo scaffale, usa un’unità di archiviazione Montessori.

Ma… qual è lo scaffale più adatto?

Hai diverse opzioni. Non ce n’è uno migliore di un altro. Finché tuo figlio può tenere i libri organizzati, in vista e a portata di mano, l’unica cosa che conta sono i tuoi gusti personali.

Mensole a muro per libri

Ci sono 2 tipi di mensole a muro.

La prima opzione è perfetta per i più piccoli. Sono scaffali per posizionare alcuni libri. Il vantaggio è che puoi appendere i ripiani che desideri e decidere a che altezza posizionarli.

Questa seconda opzione di mensola a muro non è regolabile in altezza ma può ospitare molti più libri e occupa pochissimo spazio, quindi diventa un’alternativa anche per le stanze con poco spazio.

Ripiani con scomparti in tela per libri

Le mensole in tela sono ampiamente utilizzate nelle cameretta Montessori. Non è il mobile che occupa meno spazio ma è quello in cui ci stanno più libri; Sono scaffali molto resistenti.

Inoltre, trattandosi di ampi scomparti in tela, permettono ai più piccoli di togliere e riporre i libri senza complicazioni.

Carrelli-libreria

Il vantaggio dei carrelli libreria è che sono portatili e adatti a qualsiasi età, perché qualsiasi bambino può accedere ai libri, che sono conservati quasi a livello del suolo.

La maggior parte di questi scaffali ha ruote e maniglie per spostarli, permettendo ai bambini di trasportare la loro biblioteca nella parte della casa dove più desiderano leggere.

In altre parole, sono la scelta migliore se vuoi avere un angolo lettura mobile.

Ci sono altre opzioni fai-da-te che puoi fare per lasciare i libri in vista e in ordine, ma te ne parlerò un altro giorno;)

Come puoi vedere, per l’angolo lettura servono solo 3 ingredienti:

  • Libri
  • scaffali
  • Posti a sedere

L’importante è che tu trovi e sfrutti lo spazio disponibile che hai per creare il miglior spazio di lettura per tuo figlio (o bambini). Senza fretta e pensando a che aria vuoi dare a quell’angolo speciale.

Se il tuo piccolo è abbastanza grande per decidere, fallo partecipare alla creazione. Dopotutto, è lui che passerà il tempo nell’angolo lettura e deve piacergli e sentirsi a suo agio.

Condividi questo post con chi è interessato 😉…

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00